Paolo Bomporaola: Servono più esperti di Google Ads

OGGI OSPITO

Paolo Bomparola 


(CEO di Marketing01)

Per aver successo nel marketing devi saper sfruttare le tue competenze.


Durante il mio percorso nelle strade del "Marketing", mai avrei immaginato di riuscire ad avere un confronto diretto con uno dei maggiori esperti del settore, come Paolo Bomparola CEO di Marketing01.

Marketing01 di Paolo Bomparola


Aver portato Paolo Bomparola su BlogAlMente, è motivo di grande orgoglio. 

Con Paolo, grazie a una diretta su Instagram, sul mio canale ufficiale, che puoi visitare cliccando qui, oppure cerca su questo social semplicemente @blogalmente, abbiamo discusso di temi legati al marketing digitale.

Con grande semplicità e professionalità, Paola ha spiegato duranre la live quali sono i punti cardini su cui puntare per migliorare la capacità in termini di Marketing della propria attività o del proprio brand. 

Intanto ringrazio pubblicamente Paolo, per la sua grande disponibilità e per i complimenti sul mio blog e sul mio lavoro. Li potrai ascoltare tu stesso, le sue parole del mio operato, guardando e ascoltando la sua intervista. 


Paolo è stato mio ospite in diretta Instagram il 24 maggio 2022 e da questo link puoi vedere e ascoltare cosa ci siamo detti. Vai qui


ECCO DI COSA ABBIAMO DISCUSSO


D-   Benvenuto sul mio blog. La ringrazio sin da subito per aver accettato   l'intervista, per me è un grande onore averla tra i miei ospiti. 

Buongiorno Alessandro, 

ho appena finito un Meeting per Marketing01 qui a Desanzano del Garda e diciamo che va tutto abbastanza bene. 

Intanto, è un piacere partecipare a questa iniziativa del tuo blog, che è molto bello. 

Grazie per avermi  invitato.

D-   Quando conta nel 2022 fare una buona campagna di marketing per il proprio brand, per la propria attività? 

La mia esperienza mi porta a dire che bisogna focalizzare l'attenzione su una ricerca di mercato che prenda atto della nicchia su cui vogliamo porre i nostri obiettivi. Un aspetto questo che spesso non viene considerato ed è il primo sbaglio che facciamo quando cerchiamo di avviare un piano marketing. 

Trovare la nicchia adatta al business che vogliamo preporre deve essere l'inizio del cammino del business intrapreso. 

Infatti, la mia esperienza mi trova anche grazie ad analisi di mercato che vado ad analizzare, che si scontra con la difficoltà nel creare un piano editoriale che sia vicino all'idea di business del brand. 


D-   Quindi qual'è l'errore più comune che riscontri nei tuoi meeting e attività giornaliera? 

Noto  che spesso viene sbagliato il "Target" di riferimento in base al processo di crescita che si vuole ottenere. Partiamo dal considerare che il primo passo è quello di creare un "piano editoriale" adatto all'esigenze aziendali, mentre il secondo passo da compiere per un buon successo dell'opera è la creazione di campagne marketing adatte agli scopi del piano prefissato. 

D-  Come possiamo farci strada in questo settore e come possiamo farci riconoscere da Google nel suo motore di ricerca? 

Principalmente bisogna avere un'idea  e poi creare una differenza a livello di qualità e lavorare in base a una qualità molta alta. Oppure puoi decidere di portare un'idea americana, ma in tal caso hai l'obbligo di portarla con una qualità maggiore e non ugluale. 

Quindi, punti principalmente sulla qualità del tuo servizio, del tuo prodotto, del tuo piano, della tua idea. 

Io noto che nel web, al momento, manca la qualità e si nota un certo senso di arrangiamento, di approsimazione e ciò, dal mio punto di vista, non porta ad avere risultati. Questo è un'errore che commettono in tanti. 

D-  Quanto conta avere una propria scheda sul Google My Business o anziché avere un sito? Qual'è la migliore soluzione per un'attività locale?

Consideriamo che tra le due cose ci sta una netta differenza. La scheda è semplicemente una mappa che ti aiuta a trovare il tuo potenziale cliente, in base alla ricerca che quest'ultimo compie. Il sito, al contrario, serve per fare promozione. 

Quindi, come potete notare le due cose sono abbastanza distanti l'uno dall'altra. L'uno non può sostiure l'altro, assolutamente. La scheda di Google ti fa trovare dai clienti che già sanno chi sei, mentre un sito ti permette di catturare l'attenzione su clienti nuovi. 

Scegli in base al tuo obiettivo e cerca non esso di trovare la giusta soluzione. 

D-  Quanto conta avere una formazione equiparata per i tuoi obiettivi?

Bisogna aggiornarsi continuamente e mantenere la costanza nel tempo. I tempi del mondo del web sono veloci e ogni due o tre mesi ci sono dei cambiamenti e Google mette fuori dei prodotti nuovi e quindi lo studio è l'arma migliore che abbiamo per mantenere alto il nostro standard professionale. 

Oltre lo studio, ci vuole anche un bel bagaglio di esperienza, è quest'ultima viene solo con il lavoro. 

D-  Come comportarsi con gli Influencer? Bisogna dargli credito? 

Dipende dall'utenza alla quale ci riferiamo. Quindi prima di tutto deve avere delle similitudini con il target di riferimento altrimenti è un tempo di lavoro sprecato. Lavori per dare contenuti al tuo pubblico e lavori sempre per la tua utenza di riferimento. 

D-  Come possiamo contattarti? 

Noi abbiamo la più grande azienda italiana, Google Partner, che appunto "Marketing01", vincitore tra l'altro anche del premio Partner Selection che è il massimo rinoscimento per chi opera in questa materia. 

Facciamo seminari e meeting in tutta Italia e per i ragazzi più giovani abbiamo sul portale ufficiale i corsi che mettiamo a disposizione per la formazione dei professionisti. Ovvero, tramite l'Accademy di Marketing01

Chi vuole formarsi lo può fare direttamente con l'Accademy e diventare magari numero 1 e lavorare in aziende del settore un domani. 

Ad esempio, come dicevo prima, la formazione Google Ads manca, non ci sono quindi professionisti in questo campo specifico del web e ciò sarebbe anche un sinonimo di successo garantito, visto che nel campo gli esperti siano pochi. 

Navigando sul sito Marketing01 troverete la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Grazie per avermi ospitato sul tuo blog e un saluto a tutti.


Paolo Bomparola mi ha dato la possibilità di intervistarlo in diretta sul mio canale Instagram a maggio del 2022 e così si è discusso dei temi inseriti anche in questa intervista testuale. 

Preciso che la presente è una trascrizione testuale dell'intervista video fatta come detto prima, tempo addietro. 

Paolo mi ha anche inviato una clip con dei saluti direttamente dal Meeting da Desenzano del Garda.  Riceverlo mi ha fatto molto piacere. 

In questa intervista si è discusso di temi legati al marketing, agli aspetti più importanti per avviare un business online. Ciò che emerge dalle parole di Paolo Bomparola, è un aspetto che non tutti valutano, non ci sono esperti di Google Ads e non ci sono professionisti che si occupano principlamente di campagne marketing sul web. 

Inoltre, il web è una mina vagante che cambia sempre i suoi aspetti e Google ogni due e tre mesi cambia i suoi obiettivi e tu devi essere bravo a conoscere questi cambiamenti. 

Ringrazio Paolo Bomparola per la disponibilità e per le belle parole dette sul mio lavoro e li puoi leggere nella homepage del sito, nella sezione, "Dicono di me". 

Ecco il link della video intervista: clicca qui

Clicca qui e vai sulla piattaforma Udemy per cercare i corsi di Paolo Bomparola, oppure entra su Marketing01.

A presto,

Alessandro

Condividi questo contenuto:

BM CONSILIGA