Come motivarci ai tempi del Covid-19


2 min letti
01 May
01May

In un mondo dove la tecnologia predomina su tutti gli aspetti della vita sociale e modifica anche i comportamenti tra gli esseri umani, si ha sempre più bisogno di qualcuno che ci faccia comprendere la nostra forza interiore.  Ogni singolo individuo, vive con la voglia di stare 24h al giorno sui social senza avere stimoli per fare qualcosa di compiuto nella vita. Soprattutto ora che viviamo nell'emergenza CoronaVirus. 

Le motivazioni ai tempi del covid-19

Le motivazioni:

Nella società che qui viene rappresentata, sono nate svariate agenzie o istituti che si occupano del rapporto motivazionale, e ciò è entrato in un mondo come quello calcistico che rispecchia sempre, a mio avviso, la vera è cruda società. I professionisti del settore, come quello calcistico, vanno a ricercare esperti nel campo motivazionale per migliorare anche le prestazioni sul campo e ciò ha aumentato la conoscenza del fenomeno anche da parte dell’opinione pubblica. 

Il calcio ti motiva nonostante il Coronavirus

Nel caso, di un calciatore, si va a cercare qualcuno che possa dare forza a quest'ultimo, dal punto di vista mentale da favorire così, le sue prestazioni.

Detto questo, le motivazioni sono elementi essenziali per qualsiasi aspetto vitale e non si possono tanto meno trascurare. Siamo spinti dall’alchimia tra “interesse e motivazioni”, a compiere una determinata azione e la facciamo sempre in base a quello che è il nostro credo. Le motivazioni, in qualsiasi posizione si vogliono mettere, riserbano sempre un importante accessorio della “routine”. 

In un mio saggio filosofico, pubblicato nel 2011 dal titolo "Le finestre dei pensieri", dichiaro apertamente e senza giri di parole, che l'interesse è "L' arché dell'inconcepibile umano". Cosa vuol dire questa espressione?

Anticamente il termine "arché" era considerato come se fosse un elemento principio e generatore di ogni piccolo sistema umano e naturale. I filosofi della prima ora si sono dibattuti su questo argomento, non trovando però a oggi una chiave unica di auto formazione degli elementi. A oggi, questo concetto già espresso da filosofi come Parmenide di Elea, ad esempio, potrebbe essere ravvisabile nella motivazione che diamo all'interesse. Siamo spinti a fare ogni cosa per interesse o sbaglio?


Tuttavia senza le motivazioni, non avrebbe senso continuare a muoverci nei ritmi frenetici che la vita stessa, a volte ci pone, e risulteremmo, ovviamente,  privi di ogni possibile fondamento. Naturalmente, nella società qui rappresentata, non si hanno stimoli e voglia di migliorarsi perché basta fare un battito di ciglio per avere ciò che desideriamo. E’ vero, abbiamo tutto ciò che vogliamo ed avendo tutto non ci poniamo più il problema nel ricercare qualcosa perché siamo appagati da tutte le risorse che condividiamo e viviamo giornalmente.

La velocità dell’innovazione tecnologica, infatti,  non fa altro che aumentare anche la mancanza di desiderio che sino a qualche anno fa era il carattere predominante di ogni singolo individuo. Basta vedere i ragazzi che oggi frequentano le scuole, le aule delle università,  o che passeggiano tra di loro nelle piazze. Tutti in preda ad avere lo “smartphone” in mano, e tra di loro neanche comunicano, neanche parlano. 

Le tecnologie hanno fermato le motivazioni

Ma come facciamo a motivarci ai tempi del Covid'-19?

In un momento come questo, che è stato ed è veramente duro per tutti noi, trovare le giuste misure per motivarci durante il lasso di tempo della quotidiano è veramente fondamentale. 

Molti esperti del settore, come ad esempio i "Mental Coach", ogni giorno pubblicano sui loro social contenuti gratuti e video che permettano di fare degli accurati esercizi. Uno di questi sarà il prossimo ospite della pagina "100% Consigli", sto parlando di Paolo Babaglioni. 

Paolo Babaglioni a breve su BlogAlMente

Paolo Babaglioni, ha creato nel 2015 un suo contenitore che ha chiamato "BlogPositivo" e come già prevede il nome, offre ogni giorno, insieme al tuo team, contenuti che possono esserti utile a migliorare te stesso. Scopriremo di più, grazie all'intervista che ha concesso su questo blog. 


Tuttavia, il mio consiglio, a oggi, per migliorare le nostre motivazioni giornalieri in questi giorni infernali, è quello di auto difendersi da ciò che potrebbe dare negatività. Leggiamo un libro, facciamo ricerche sui web che ci possono aiutare a fare esercizi migliorativi, come quelli che offre Paolo. 


Alla fine, la soluzione non può essere univoca per tutti, ma ognuno può trovare gli strumenti giusti per raggiungere uno stato di forza interiore perfetto. 

Alessandro Bagnato 

 

Blogger/Copywriter   

Dott. In Filosofia e Scienze Umane

Ceo di BlogAlMente